MENU
Italiano English
FEDERICO ERRANTE

FEDERICO ERRANTE

Federico Errante è nato a Vicenza nel 1949.
Nell'ultima parte degli anni '80 nasce in lui l'idea di dedicarsi solo all'arte, e nei primi anni '90 si ritira dalla sua fortunata esperienza di fashion designer per occuparsi esclusivamente di scultura figurativa e, in seguito, pittura, nonchè di altre tecniche sperimentali, con alla base un lungo ed intenso studio dell'arte antica. Nel 1995 inizia ad esporre in gallerie e musei nel mondo, riceve premi, esegue lavori artistici e pubblici. Nel 1996 crea il concetto di "Arte funzionale" cioè uso funzionale dell'arte. Nel 2000 espone, presso il Grand Opera Delaware Art Museum (USA) l'opera "Still Life Underground". Nel 2000, presso il  "Forte Spagnolo all'Aquila Museum" presenta "Fuga dal Futuro", una scultura in noci ed alluminio. Nel 2000 completa il progetto "Città di Artisti". Nel 2002 crea la serie “Senza materia; le dinamiche del pensiero" e "Projection time" in alluminio e bronzo. Nel 2002 una banca veneta acquisisce 12 tra sue sculture e dipinti. Nel 2003, attraverso la pittura con primer mono e bicolori, nasce il progetto "SOFT BUBBLE" . "SOFT BUBBLE", è un'opera realizzata con materiali particolari che, dopo un certo numeri di processi, sono in grado di trattenere l'aria nella materia e di essere modificati tramite la pressione. Le opere sono quindi interattive.  Dal 2003 al 2011 si dedica completamente alla produzione di lavori realizzati in materiale "SOFT BUBBLE ". Nel 2010, dirige il suo primo film, "Maria." Nel 2010 l'incontro con Philippe Daverio determina in lui la decisione di sottoporre le "SOFT BUBBLE” all'attenzione del pubblico. Nel 2011 la prima mostra di "SOFT BUBBLE" a Milano. Nel 2011, su invito di Vittorio Sgarbi, partecipa alla cinquantaquattresima Biennale di Venezia (Padiglione di Torino).

Federico Errante was born in Vicenza in 1949.
In the late 80s came to the idea to dedicate himself only to art and in early '90s, he retires himself  from his success as a fashion designer to deal definitively to figurative sculpture, and later painting, and other experimental techniques with a base of a long and intense preparatory study of ancient art. In 1995 he start exhibitions in galleries and museums in the world, awards, artistic and public works. In 1996 he began the creation of "Functional Art". functional use of art. In 2000 during the exhibition at the Grand Opera Delaware Art Museum USA he presents the artwork "Still Life Underground". In 2000, in the exhibition at the "Forte Spagnolo all'Aquila Museum" he presents the artwork "Escape from the future", a walnut and aluminum sculpture. In 2000 he completed the project "City of Artists". In 2002 he created the series "without matter- the dynamics of thought" and "projection time" in aluminum and bronze. In 2002 a Venetian bank collect 12 of his paintings and sculptures. In 2003, through the painting of the mono-and bi-color primer, he comes to "SOFT BUBBLE". The "SOFT BUBBLE", realized with materials capable, after a certain number of processes, is able to trap air occupied by the matter same, and being modified with finger pression. The art works are interactive. In 2003-2011 he devoted himself to testing and producing  works in "SOFT BUBBLE ". In 2010, he directed his first short film, "Maria." In 2010 the meeting with Philippe Daverio determines the decision to submit the "SOFT BUBBLE” to the public. In 2011 the exhibition of the "SOFT BUBBLE" in Milan. In 2011, after  the invitation of Vittorio Sgarbi, he participated to the 54th Venice Biennale (pavilion of Turin).
 


IMMAGINI

SOFT BUBBLE ROOM - Villa Olmo - Agorà miniartextil 2012 SOFT BUBBLE ROOM - Villa Olmo - Agorà miniartextil 2012 SOFT BUBBLE ROOM - Villa Olmo - Agorà miniartextil 2012 SOFT BUBBLE ROOM - Villa Olmo - Agorà miniartextil 2012 SOFT BUBBLE ROOM - Villa Olmo - Agorà miniartextil 2012 SOFT BUBBLE ROOM - Villa Olmo - Agorà miniartextil 2012 SOFT BUBBLE ROOM - Villa Olmo - Agorà miniartextil 2012



Back