MENU
Italiano English
NATHALIE BOUTTE'

NATHALIE BOUTTE'

Nathalie Bouttè è nata nel 1967; vive e lavora a Montreuil, vicino a Parigi. Nè fotografie, nè sculture, nè disegni, i collages di Nathalie Boutté sono tutto questo in una volta sola. Le sue opere si inscrivono nel cuore di una ricerca sulla materia, sul volume. L’artista ritaglia delle sottili linguette di carta, che assembla pazientemente, una per una, in modo da formare un vero e proprio piumaggio di carta che si sviluppa costantemente, passa dal grigio tipografico al colore senza dimenticare la trasparenza della carta da lucido. L'artista associa talvolta dell’inchiostro di china o delle foglie d’oro alla carta, a seconda dell’effetto ricercato. Nathalie non è mai stata altro se non una sensitiva. Non ha seguito un percorso di studi specialistico, nè una formazione specifica. Ciò che sa è ciò che lei stessa ha desiderato apprendere, senza maestri o professori; non che l’artista si opponga al sapere, al contrario. Ma per lei la conoscenza è insita nella materia e nella pratica. Il suo lavoro è un continuo ricominciare da capo, la sua tecnica è sempre legata alla ricerca, alla sperimentazione, all’apprendimento. Non ci sono dunque certezze in lei, non vi sono verità, ma un continuo sommarsi di esperienze, una marcia in più.

Nathalie Bouttè was born in 1967; lives and works in Montreuil, near Paris.
Nathalie Bouttè’s collages  are neither photographs, nor sculptures, nor drawings, but a moxture of all this. Her works are included in the heart of a research regarding materials, and volume. The artist cuts thin flaps of paper, that she assembles patiently, one by one, making a real paper plumage, that develops constantly, passing from the typographic grey through colour, without forgottening the transparency of the contact paper. The artist sometimes incorporates China ink or gold leaves to paper, depending on the effect she wants to reach.
Nathalie has never been anything but a sensitive. She never attended a specialistic study career, or a specific formation. What she know is what she wished to study,  without teachers or professors ; the artist doesn’t refuse knowledge, contrarywise. But for her the knowledge concerns matter and practise. Her work is a continuous restarting, her tecnique is always linked to research, to sperimentation,and learning. There is no certainty in her, no truth, but a continuous adding up of experiences : an edge over.

Ha partecipato all'edizione 2012 MINIARTEXTIL AGORA' (Camera di Commercio, Como)

www.nathalieboutte.com


IMMAGINI

GAIA - Camera di Commercio di Como - Agorà miniartextil 2012 GAIA GAIA GAIA GAIA GAIA GAIA



Back