MENU
Italiano English
KENDALL BUSTER

KENDALL BUSTER

CURRICULUM VITAE

Kendall Buster dopo un inizio come studente di microbiologia è passata agli studi artistici, conseguendo il Master in Belle Arti (MFA) in scultura all’Università di Yale. In seguito ha partecipato al Whitney Museum Independent Study Program (Programma di Studi Indipendenti del Whitney Museum) di New York. La sua attività manifesta interesse per il connubio tra biologia e architettura. I suoi progetti comprendono opere a grande scala che si adattano molto bene ai luoghi: l’Hirshhorn Museum, il Museo d’Arte di Indianapolis, l'Università di Princeton, l'Università Johns Hopkins e l'Ambasciata degli Stati Uniti di Rabat, in Marocco.

Kendall Buster first studied microbiology before pursuing an education in art. She earned an MFA in Sculpture from Yale University and participated in the Whitney Museum Independent Study Program in New York City. Her studio practice reflects her interest in merging biology and architecture. Her projects include large-scale site responsive works for the Hirshhorn Museum, The Indianapolis Museum of Art, Princeton University, Johns Hopkins University, and the US Embassy in Rabat, Morocco.


Statement

L'esagono è una forma modulare di grande efficacia associato alla struttura a nido d’ape e all’abilità costruttiva degli insetti. L’involucro fitto, di forma esagonale, consente l’unione tra una cellula e l’altra senza ricorrere all’uso di saldature, in questo modo, si possono configurare un infinito numero di unità per produrre una superficie continua senza spazi. Realizzato in forme tridimensionali, un reticolo omogeneo si trasforma in un campo di colonne esagonali.

L’opera Hexagonal Column Field  comprende delle unità esagonali, estruse singolarmente e utilizzate nel contesto di uno spazio architettonico. Qui a Como, nella ex Chiesa di San Francesco, le colonne, di effimera costruzione tessile, appaiono come eteree duplicazioni del colonnato in pietra della navata centrale.


The hexagon is a modular design of remarkable efficiency associated with honeycomb construction and the building skills of insects. The tight packing that a hexagon shape allows creates a seamless connection from cell to cell, and an infinite number of units can be configured to produce a surface with no leftover space. Projected into three-dimensional shapes, a hexagonal lattice becomes a field of column-like forms.

In Hexagonal Column Field  individually extruded hexagonal units are used in the design of an architectural space. Here in the Chiesa Di San Francesco in Como the ephemeral fabric columns are like apparitions echoing the stone columns that line the main nave.


IMMAGINI





Back