MENU
Italiano English
FILIPPO AVALLE

FILIPPO AVALLE
CURRICULUM VITAE

Filippo Avalle, nato a Ginevra nel 1947; diplomato presso l'Accademia Albertina di Torino (1970). Vive e lavora a Brienno (Como). Dal 1999 affianca alla sua attività artistica quella di docente di Tecniche e materiali presso la Nuova Accademia di Belle Arti di Milano (NABA). Fin dall’inizio della sua carriera si concentra sulla creazione di un'opera completa, definita "Opera Unica”. Parti della prima sezione dell’Opera Unica sono: “Helma-Opera labirinto” (1975), commissionata dalla Galleria Apollinaire di Milano, “La Feroce” (1979), con la quale inizia la sua collaborazione con la Galleria Philippe Daverio di Milano e “Atlanta Opus Epicum” (1981-1982). Queste opere sono state esposte in alcuni principali musei europei e alla Biennale di Arte internazionale a Venezia (1982).La seconda sezione della "Opera Unica" comprende: “Gaia habitat interplanetario” e i tre cicli “Il Gotico”, “La casa” e “Il Palladio fantastico” (1993-1997).Un nuovo ciclo di opere riflessive sugli sviluppi nel mondo contemporaneo hanno portato nel corso del 2004-2005 alla realizzazione di una Via crucis per la Nuova Chiesa dedicata alla Madonna di Lourdes presso il Comune di Montegrosso d’Asti. Il MART di Rovereto espone nel 2005 “Helma Opera Labirinto”, all’interno della mostra “Un secolo di arte italiana”. Tra il 2001 e il 2005 viene realizzata una scultura luminosa, “Sintesi”, presentata dalla Galleria Valente Artecontemporanea alla Fiera di Bologna 2006 e da Lattuada Studio al Miart di Milano 2006. Segue una personale dell’artista, presentata da Philippe Daverio, presso lo stesso Studio. Nel 2006 realizza una personale alla Moscow Fashion Expo, promossa dal Gruppo Crocus Expo di Mosca, e partecipa a una mostra collettiva presso lo ZKM (Zentrum für Kunst und Medientechnologie Karlsruhe). Su commissione del Credito Valtellinese realizza nel 2007 un’opera sul tema dell’Ultima cena, esposta presso Il Palazzo delle Stelline di Milano in occasione della mostra “Ultime ultime cene”. Segue nel 2010 “Sole dentro” presso lo Showroom Metea a Milano.


Born in Geneva in 1947; educated at Accademia Albertina (Turin). He lives and works in Brienno, Como. Since 1999 he has been combining his artistic endeavours with teaching at the NABA School of design, Milan. Right from the beginning of his artistic career he concentrates on the project of one, complete final work - "Opera Unica".The first section includes: “Helma-Opera labirinto” (1974), commissioned by Galleria Apollinaire, Milan, “La Feroce-The Ferocious” (1979), his first contribution to Galleria Philippe Daverio, Milan - and “Atlanta Opus epicum” (1980-1982). These works have been exhibited in major European museums and in the Art Biennal of Venise in 1982. The second section of the "Opera Unica" comprises: “Gaia habitat interplanetario-Gaia interplanetary habitat”, and the three cycles of “Il Gotico-The Gothic”, “La casa-The house” and “Il Palladio fantastico-Fantastic Palladium”. A new cycle of reflective works on the developments of the contemporary world will result in the course of 2004 and 2005 in the realisation of a Via crucis in a newly built church in Montegrosso (Piemonte). In 2005 MART, Rovereto exhibited “Helma Opera Labirinto” as part of the exhibition “Un secolo di arte italiana” . In the meantime the eighth great work “Sintesi” was completed - the result of a four year commitment. It appeared at the Bologna and Milan fairs (2006) and then at Studio Lattuada, Milan, in an individual exhibition presented by Philippe Daverio. 2006 saw another individual at the Moscow Fashion Expo, promoted by the Crocus Expo Group, Moscow, and a collective at the ZKM, (Karlsruhe). In 2007 Avalle produced his ninth great work “Ultima cena”, commissioned by Credito Valtellinese presented at Palazzo delle Stelline, (Milan) for the exhibition “Ultime ultime cene”. An individual exhibition named “Sole dentro” took place at the Metea Showroom, Milan, in 2010.

Partecipa all'edizione 2004 MINIARTEXTILCOMO Fili spezzati con l'opera
Il palazzo del mondo (1998) e 2011 MINIARTEXTIL ENERGHEIA con le opere Sintesi (2001/2015) e Uomo riccio nel cerchio oceanico (2010)

STATEMENT

In uno spazio suo, tutto particolare, come sempre, l'atipico Filippo Avalle con la trappola del suo imbarazzante Uomo riccio nel cerchio oceanico, che certo di energia è più che carico, ma di una energia mutagena in cui ci si perde, cercando di entrare nella realtà ambigua e misteriosa di quell'oggetto che a prima vista, e da lontano, potrebbe sembrare un acquario, con pesci fuori ordinanza, ma pur sempre pesci, e che, avvicinandocisi, si rivela un oggetto magico misterioso carico di segreti, che non sai se sia opportuno tentare di svelare. Impresa a cui non ti incoraggia certo la labirintica e contorta storia de L'uomo riccio, del Cerchio oceanico, con stazioni su La figura di Anna P. e molt'altro, che l'autore ha allegato all'opera per scombussolare definitivamente il riguardante già di per sé impigliato nella selva informale (nel senso letterale e in quello della tendenza artistica degli anni cinquanta) di fili che gremiscono la sua "scultura stratificata luminosa in metacrilato con impianti di luce led incorporati nella base con elettromotore", il cui pregio principale, e il suo fascino, è quello della sua sfuggente imprendibilità. (Luciano Caramel)


As always, the atypical Filippo Avalle occupies a completely particular space of his own, setting the trap of his embarrassing Uomo riccio nel cerchio oceanico (Human Urchin in the Circle of Ocean), which undoubtedly has a plentiful charge of energy, but of a mutating energy where you can easily get lost as you try to penetrate the ambiguous mystery of this object that, at first sight and from a distance, might look like an aquarium. To be sure, the fish in this aquarium do appear to be out of scale, but they are still fish. Yet, as you approach closer, it turns out that you are looking at a magical, mysterious object packed with secrets… and you cannot know whether it’s a good idea to reveal them. (Luciano Caramel)

IMMAGINI

FILIPPO AVALLE, Sintesi, 2001/2005, Miniartextil ENERGHEIA 2011 FILIPPO AVALLE, Uomo riccio nel cerchio oceanico, 2010, Miniartextil ENERGHEIA 2011 FILIPPO AVALLE, Miniartextil ENERGHEIA 2011 FILIPPO AVALLE, Miniartextil ENERGHEIA 2011 FILIPPO AVALLE, Il palazzo del mondo (1998), 2004 MINIARTEXTIL Fili Spezzati, Spazio a Shed Ex Ticosa (Como)



Back